Servizi per il Business Internazionale

La tua azienda é idonea?

Non sprecate soldi e tempo inutilmente. Scoprite se la vostra azienda è idonea per fare business a Cuba

Servizi per il Business Internazionale

Vendere a Cuba. Davvero.

Non avete molto tempo? Prendetevi un minuto e mezzo e guardate il video di che cosa “Euro-Cuba” può fare per la vostra azienda. Oppure cliccate qui per iscrivervi

Porto addio, sigari cubani s’abbinano col Chianti e Vin Santo
La collaborazione con l’organizzazione “Euro–Cuba”, presieduta dal Dott.Talato, ci ha permesso di aprire il mercato cubano.
Fabio Pasquetto
Export Manager / Carrera Spa
La professionalità dimostrataci e l’ottimo approccio al mercato ci ha consentito di portare a Cuba il nostro prodotto con ottimi risultati.
Andrea Piccinin
Group Export Manager / Emmeti Spa

Rassegna Stampa

Rassegna Stampa

Use this Shortcode to display your Popup



PROGRAMMAZIONE 2014
XVII settimana della Cultura Italiana a Cuba
  • LeAliCubane

Apertura negozi monomarca nel mercato Cubano

È entrata oggi in vigore a Cuba la nuova legge sugli investimenti stranieri, con la quale l’Avana intende attirare capitali per far ripartire l’economia. Approvata il 29 marzo, la legge amplia i settori aperti agli stranieri rispetto alla prima apertura del 1995, allora limitata quasi solo al turismo. La normativa verrà presentata lunedì mattina alle 10 alla Farnesina, con una iniziativa del ministero degli Esteri italiano e dell’ambasciata di Cuba a Roma.

Leggi tutto su Il Sole 24 Ore

unnamed (6)

Il 28 febbraio è terminato a Cuba il XVI festival del sigaro cubano che ha radunato più di mille e cinquecento appassionati ed esperti del prodotto tipico dell’isola caraibica da tutto il mondo. La ditta che produce circa l’80% del fabbisogno mondiale di sigari è la Habanos S.A, una statale cubana che porta ogni anno nelle casse di Cuba circa 400 milioni di dollari di utili.

Il sigaro cubano è detto puro. Tutti i sigari cubani attualmente sono puros, termine che indica che tutte le sue componenti sono di medesima provenienza. Le prime marche produttrici apparvero a Cuba intorno ai primi decenni del 1800, e anche se l’isola non è l’unica produttrice di sigari al mondo, è ritenuta la migliore per la qualità delle sue piante. Ad oggi la miglior produzione di sigari premium, ovvero realizzati interamente a mano con foglie intere, proviene dalla zona Vuelta Arriba e di quella di Pinar del Rio, chiamata Vuelta Abajo. Questo è dovuto al territorio e alle condizioni meteorologiche che permettono di far crescere la miglior qualità di tabacco presente in circolazione.

Guarda lo slideshow su TGCOM24

 

 

La decisione, a suo modo rivoluzionaria, è di alcuni giorni fa. Il quotidiano Granma aveva scritto che Cuba liberalizza il mercato delle auto, allentando le restrizioni sull’acquisto di macchine nuove e usate.

Da oggi, per la prima volta dalla rivoluzione del 1959 i cubani possono comprare veicoli nuovi e vecchi, senza il bisogno di affrontare la burocrazia dei permessi governativi. Fino a due anni fa, le uniche auto disponibili liberamente a Cuba erano quelle importate prima della rivoluzione. A Cuba ci sono 60 mila vecchie auto fra Chrysler, Ford, Buick, Plymouth, Pontiac. Nel 2011 era stato consentito per la prima volta la compravendita tra privati di auto nuove, ma serviva una lettera di autorizzazione da parte del governo, che spesso si faceva attendere.

La riforma rischia per ora di rimanere sulla carta. I cubani si sono svegliati con un diritto in più, ma davanti a prezzi astronomici e, quindi, inaccessibili. Un esempio? Un crossover Peugeot 4008 nuovo è in vendita a 239.500 dollari (174.605 euro) dal concessionario Sasa dell’Avana (in Francia costa 34.150 euro, 46.000 dollari). Anche le auto di seconda mano hanno prezzi scoraggianti: dal concessionario Cimex una berlina Hyundai Sonata del 2010 costa 60.000 dollari (43.742 euro), una Volkswagen Passat dello stesso anno 67.500 dollari (49.210 euro). Con lo stipendio medio mensile a Cuba attorno ai 20 dollari, meglio le care, vecchie e caratteristiche auto d’epoca.

Leggi la notizia sull’ Huffington Post

 

 

L’Avana, (TMNews) – Una sola moneta per Cuba. Il presidente Raul Castro ha annunciato l’inizio del processo di riunificazione delle due monete usate nell’isola caraibica da 19 anni, il Peso cubano e il Peso cubano convertibile.Il primo è utilizzato principalmente dai cubani, che con questa valuta ricevono il salario dalle imprese statali e le pensioni. Il secondo – equiparato al dollaro – è usato dai turisti e dagli stessi cubani per pagare benzina, alberghi, ristoranti e la maggior parte di cibi e prodotti d’importazione.”Il Consiglio dei ministri ha approvato la messa in opera di un calendario di esecuzione delle misure che condurranno alla riunificazione della moneta”, è stato affermato in un comunicato della presidenza, senza fornire ulteriori dettagli.L’unificazione monetaria “non basterà da sola a risolvere gli attuali problemi economici, ma la sua applicazione è cruciale per la rivalutazione del peso cubano”, ha scritto Granma, il giornale del partito comunista cubano.(immagini Afp)

Guarda il video della notizia sul ILSOLE24Ore

 

 

Photo credit STR/AFP/Getty Images
Articolo su ” LA STAMPA”
Newsletter Concept
* = required field
MISSIONE IMPRENDITORIALE CUBA  30 GIUGNO – 5 LUGLIO 2014
XVII settimana della Cultura Italiana a Cuba
  • LeAliCubane